Lu sigarittu

19 Giu

20130619-233059.jpgLo avrei potuto chiamare arrosto di vitello alle spezie oppure roast beef con orzo ovvero aromatico arrosto nero d’oriente … e invece no: lu sigarittu!
“E perché lu sigarittu”?! Io ho un cagnolino. A molti basterebbe questo. L’incrocio della foto del piatto con il concetto di cane parlerebbero chiaro. Ma per molti non è così. Molti ancora non hanno intuito. Non sentono nemmeno lontanamente l’odore, anzi, la puzza della verità culinaria. Molti pestano la verità ora e ciò porterà loro fortuna. Altro non aggiungo, ma ho sentore che la presente ricetta, così introdotta, non riceverà il riscontro che merita…

Ingredienti:
1 canittu (scherzo), 1 bel pezzo di carne per arrosti, 1 cucchiaino da caffè delle seguenti spezie: curry, garam masala, wasabi in polvere, cumino, 1 cucchiaino da tè delle seguenti spezie: curcuma, 2 cucchiai di sesamo nero, 3 cucchiai di orzo (io ho messo il biologico aromatizzato alla melissa e anice), pepe nero q.b., foglie di limone essiccate.
Ora, a meno che non abitate a casa mia tutta ‘sta robba non ce l’avete… Ma non importa, perché il concetto di base di questa ricetta è quello di creare una crosta attorno alla carne che renda saporito e profumato il piatto. “Allora le spezie mettele attorno a lu piattu”. Simpatico lettore intervenuto, ho un sigaretto caldo caldo per te e le spezie le ho lasciate sul piatto come da tue direttive. Se vieni a trovarmi te lo faccio provare.

Procedimento:
In un mortaio mettete i semi di sesamo e riduceteli a poltiglia. Aggiungete le foglie di limone essiccate e polverizzatele. Pziuuuu!!! Bzzzzzzz!!! “Polverizzate”. Bene. In un contenitore (in cui poi rotolerete il pezzo di roast beef) mettete tutte le spezie in polvere e l’orzo. Mischiatele e rendetele omogenee. Aggiungete il sesamo e le foglie di limone. Due prese di sale (anche quattro) se gradite. Prendete lo strufolone, inserite tre spicchi d’aglio schiacciato nel cuore della carne praticando un profondo foro con un coltello. Salate lo strufolone (anche internamente, anzi, soprattutto internamente) e rotolatelo nel mix di spezie a mo’ di maiale in pantano. Le polveri attecchiranno alla carne come muta da sub. Perfetto. Arrotolate lo strufolone nella carta argentata e mettetelo in un recipiente fondo. Cuocete in forno a 150 gradi per 1-2 ore a seconda delle dimensioni del pezzo di carne (in genere 1 ora e mezza va bbenissemo).

Con la ‘mpanatura avanzata (spezie+orzo+sesamo ecc.) fate un decotto. Filtrate e fate raffreddare. Una volta freddato il liquido aggiungete amido a sufficienza per far concentrare quella che sarà poi una succulenta salsa per il vostro piatto.

Venti/trenta minuti prima che la cottura sia ultimata, levate la carne dal forno e recuperate i liquidi rilasciati. Filtrate e aggiungeteli alla salsa. Levate la carta argentata e rimettete in forno per terminare la cottura in modo che la crosta esterna si asciughi un poco.

Tagliate e magnate. Stappate un ottimo e potente vino. Mettete un pezzettino di burro nella salsa per un certo senso di nuvel cuzin a la giulien. Lu sigarittu è perfetto!

N.B. lu sigarittu può assumere colorazioni assai differenti dal rosso (usate solo il curry o la paprika) oppure verdi (che ne dite usare solo basillico essiccato) ovvero gialle (curcuma!) …insomma sbizzarritevi a provare, cambiare, arrimmodificare… Vi ricordo che per le emergenze il numero è: 118.

P.S. Presto Cicciottini! Integra le illustrazioni con più degna foto del tuo cellulare!!!20130621-162336.jpg

20130621-162459.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: