Il tortino al cioccolato fondente

1 Dic

20121202-220414.jpg

20121202-220435.jpg

20121202-220511.jpg

20121202-220619.jpg

20121202-220558.jpg

20121202-220533.jpg

Questa è la ricetta del tortino al cioccolato. “E sci (sì)! Ammò fai IL tortino al cioccolato!” Mi dirai. Ebbene sì, qui non stiamo a parla’ di un tortino, ma de “IL” tortino per eccellenza. “Spocchiusu!!!”. Ao! E ‘spettate un momento…quesso è il tortino di…. Gualtiero! “Gualtiero?! E chi è ammò cossù (costui)?!” È l’amico de Peppe de Filò…. Ma come chi è Gualtiero?! Ma Gualtiero Marchesi!
“E tu come ce l’hai la ricetta de Gualtiero? Daje, dicce ‘mpo…” A te che te freca (cosa ti importa) de come ce l’ho… Me l’ha detta lui, un giorno che era felice. Vabbè?! Annamo avanti. Ma prima: ricordo ancora quel giorno quando Gualtiero mi disse la riccetta ed aggiunse: ti debbo 100,00 euro…o forse ero io che lo dicevo a lui?! … I ricordi…

Allora, qui stiamo a fa sul serio. Qui si parla della storia cheffa. Qui si va a toccare il nume tutelare dei cuochi itagliani, mundiali, universali. Quindi: maronna, c’ho paura de sbaja’ (di errare)!!!

Ingredienti

Per la frolla:
1 rosso d’uovo, 200 gr di tzuccoro, 250 gr di burro (w il Piemonte!), 100 gr di fecola, 300 gr di farina.

Preparazione della frolla:
Impastate il tutto in base ai principi cardine della pasticceria che ti hanno accompagnato, o lettore, sino ad oggi (tu butterai tutto drento e sbuturerai tuttodiunabbotta, lo so, te conosco). Poi cuocete per 5 minuti l’impasto ottenuto, in forno a 180 gradi. Qui il ricordo si incrina, s’interrompe, come vedrete tra qualche riga…

Per la crema:
4 rossi d’uovo, 80 gr di zucchero (meglio a voi noto come tzuccoro), 200 gr di latte intero, 100 gr di cioccolato fondente (io metterò la massa di cacao…madò s’è amara!!!), 30 gr d’acqua e dico 30… Me pare d’esse tornato alle ricette di De Riso! E in fine 20 gr di cacao in polvere.

Procedimento:
Fate bollire il latte. Aggiungete il cioccolato e il resto degli ingredienti mescolando velocemente. Fate riposare per 1/2 ora. Svegliateli con apposito campanellino.

Ora, ricordate la frolla che avete cotto per 5 minuti in forno?! Bene, quella (credo) dovrebbe esser cotta nelle apposite formine al fine di dare vita a delle tartelle (vedete su internet se non sapete cos’è una tartella). In sostanza, farete con le tartelle la base su cui verserete e cuocerete la crema in un secondo momento. In sostanza n.2, le tartelle sarebbero delle crostatine vuote ossia con la sola base e bordo laterale.

Passaggio finale:
Prendete ‘ste benedette tartelle rimpippatele (riempitele) con la crema e infornate per 20 minuti a 180 gradi.

Fatto. E che sarà mai…che ce vole… Peccato che io questa ricetta la farò domani!

“E le foto?!?!” Ma se la ricetta la faccio domani che foto te ce metto?! Quelle de Gualtiero?! …vabbè, te ce metto Gualtiero.

Malco

P.S. “Ma quello non è Gualtiero Marchesi, quello è un altro, è un altro!!!” Infatti io ti ho detto che te ce mettevo Gualtiero e non Gualtiero Marchesi! Ma domani foto… Quindi oggi (cioè il giorno successivo a quando ho scritto la presente ricetta) vi ho levato Gualtiero (so che a qualcuno farà male) e ho messo le foto… Raga’ fate ‘sta ricetta: i tortini sono superbi!!!!!!!!! W Gualtiero!!!

P.S. 2 Cristina, questa è per te! (E pure per la Valentina che cercava una ricetta attortinata)

Annunci

2 Risposte to “Il tortino al cioccolato fondente”

  1. vichi 2 dicembre 2012 a 2:06 pm #

    Sì, buongiorno Signor ricettacolo…volevo sapere…nella crema ci posso mettere una puntina di peperoncino, oppure Gualtiero rischia di offendersi?

    Grazie mille assaje

    A risentirci

    vichi

    • marcoinpadella 2 dicembre 2012 a 7:05 pm #

      Occappero! Sai che oggi mentre rimpippavo le tortellette (per caso) le ho appoggiate accanto ad uno dei pipiloncini che mi autofabbrico e mi son chiesto la stessa cosa! Penso ci stia molto bene; forse lavorerei su una salsa di contorno che dia una mano all’equilibrio del dessert pizzichino. Oppure metterei un filissimo di sale sulla frolla. Io al tortino di Gualtiero ho aggiunto una salsa di caco…stasera la provo poi ti dico se è ok.
      Ciao Vichi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: