La cenetta n.2

29 Ott

L’altra sera…. l’altra sera, signori e signore, abbiamo fatto ‘na cena…. maronna d’o carmne, che bontà. Quasi che non trovo le parole. Funziona così, come molti di voi sapranno sceffo Tot, sceffa Giò, Marco in padella e il Mozzo, cucinano. Sommeliero Dj e sommeliera Marta selezionano i vini. Pilò (però)… sabato scorso abbiamo invertito le cose. Prima sono stati scelti i vini, indi decisi i cibi. Ed è venuto tutto da favola. Tanto che mi piacerebbe illustrarvi il percorso fatto.

Io: antipasto

Mozzo: primo

Tot: secondo

Giò: dolce

Vini: prosecco frizzante naturale “Casa Coste Piane” per l’antipasto, riesling 2009 Falkenstein sempre per antipasto, Fiano d’Avellino 2007 Ciro Picariello per il primo (vino incredibile!!!), barolo Bricco Sarmassa 2005 Brezza per il secondo… “e per il dolce?”, un passito di Pantelleria coi controcosi: Ben Ryé di Donnafugata.

Ora voi direte: “maledetti epuloni! Allafacciadellacrisi! Vergogna!!! Avrete speso più voi che un altro! Siete scatabbosci!” Piano co’ le parole, la guera accumenza co’ le spente (la guerra inizia con le spinte). Abbiamo messo 28 euro a capoccia e ci è uscito tutto. Certo 28 euro non sono pochi, ma se uno risparmia, economizza, modera, alla fine vedrà che è meglio mangiasse tutto quello che di seguito vi dirò (accompagnato da vini incredibili) invece di andare a pagare 20 euri per una cena senza pretese in un posto qualsiasi con persone x, un cuoco y, i camerieri indefiniti, tavoli ce ne saranno? bho, e io chi so’? No lo so, e chi c’era con me? Non me ricordo, quando era? Mha…. una cena anonima. Me sembra.

Antipasto: “Mi sono perso nel bosco” con prosecco e riesling;

       

Primo: ravioli di fungopesce e ricottoliva con finocchiettolio e aranciofiore con Fiano di Avellino;

    

Secondo: “Cinghialotto alla cacciatora, con patate croccanti e uovo di quaglia con salsa tartufata” e barolo;

    

Dolce: chees cake all’arancia con composta di arancia e pere, soufflé di cioccolato con arancia candita, sorbetto di arancia e mirtilli (se non ricordo male), il tutto unito da una striscia di riduzione d’arancia, vino passito;

    

Non invidiateci, niente makumbe, no querele, ma simpatia!

Ao, se proprio ve rosica che non avete avuto possibilità d’essere con noi ditecelo e vi inviteremo alla prossima cenetta….ovviamente se smezza (si divide l’importo per una medesima quantità di denaro pro-capite)!

Saluti e baci

P.S. ai presenti: se volete postate pure decrizioni di vini e ricette, fotae e quanto altro più vi aggrada

P.S. 2 a breve la descrizio’ del mio piatto…e di quello fatto (diciamo…) dal Mozzo di cucina.

P.S. 3 Martina, ti debbo cicchettare anche se non ti conosco: (qualcuno riferommi) cioè tu me usi la ricetta, ce fai il dolce de compleanno, te scappa bene, tutti felici e contenti e nun ce mandi una foto de nonna che si scrofona na fetta de torta alla ricotta?!?! Attendiamo speranzosi 🙂

Annunci

3 Risposte to “La cenetta n.2”

  1. Il fido Mozzo 29 ottobre 2012 a 3:37 pm #

    Quindi niente promozione per il mozzo…;)

  2. Il fido Mozzo 31 ottobre 2012 a 6:05 pm #

    Stai insinuando che mentre tu spadelli io saboto i piatti??? NON SIA MAI!….(…tranne quella volta che la panna si trasformò magicamente in burro…ooooopssssss….)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: