Torta Sacher di Montersino

24 Set

20120924-113417.jpg

20120924-113110.jpg

20120924-113012.jpg

A me la torta sacher non piace. Lo so, piace a tutti, ma a me no. L’albicocca… la cioccolata… l’albicocca è aspra…. la cioccolata marone… Bho?! Non lo so, ma non mi sconfinfera. Oh, la mangio è… non che no la mangio… però non mi aggrada.
Allora sai che c’è? provo a farla! Visto mai cambiassi idea (mi son detto circa 10 giorni fa).

E l’ho fatta. E è venuta bene.
L’unica cosa: Montersì scrivice da quanti centimetri devono esse’ gli stampi! Praticamente è stato come mettere le mutande di Giuliano Ferrara a un bambino…troppa stoffa! E l’impasto che doveva essere per due torte sacher è scomparso nello stampo da 22 centimetri. La torta (anzi le torte) è (anzi sono) venuta nana (anzi hanno subito mutazioni genetiche!!!). E marrone (forse a causa dei mutandoni?!). Chi ‘o sa…

Comunque con l’impasto di cui vi do la ricetta ci ho fatto due torte. Una: la Sacher. L’altra, la sorella… la “Dissacher”!!! Ahhhhhhhh!!!! La pazzia!!! La sorella buona e quella assassina!!! Il gemello di corte e l’altro che vive rinchiuso nelle intercapedini dei muri di casa Simpson!!! Ahhhhhh!!!! Abominio…..

Ggiàssapevo che sarebbero state nemiche; e poi due sacher per uno a cui questo dolce non piace era davvero troppo.
Ma torniamo a noi: torta sacher (sorella buona).

Ingredienti:

175 grammi di cioccolato fondente bbono

125 grammi di burro

65 gr di zuccoro a velo

65 gr di zucchero semolato

100 gr di tuorli

125 gr di albumi

65 gr di uova intere

100 gr di farina di mandorle

75 gr di farina

Per la rimpippatura della torta:

400 gr di marmellata di albicocche

Per la glassa a modo mio:

175 gr di cioccolato fondente

150 gr di latte intero (per chi ha il latte mezzo metterne il doppio)

30 gr di miele

Monta il burro con lo zucchero (la farina invece va a piedi). Smachinetta fino a quando non ottieni una crema soffice e omogenea. Aggiungi a poco a poco i tuorli. Indi l’ova intere. Attento al modo in cui aggiungi ingredienti liquidi al burro: devi dar tempo ai liquidi di essere assorbiti! Quindi non butta’ drento tutto de ‘na botta come fai di solito…. Ormai te conosco: ciaffoso!

Ti tengo d’occhio ragazzo, ti tengo d’occhio….

Infine aggiungi il cioccolato liquido (lo devi rendere liquido a bagnomario…e basta sempre co’ sse donne!). E smescola sempre col machinetto.

Una volta che hai ottenuto un bel composto gonfietto e amalgamato è ora di rovinarlo con la farina!

Aggiungi a poco a poco le due farine (che avrai già unito e setacciato…vero?!) con il classico movimento di spatola dal basso verso l’alto in modo che non me smonti tutto!

E questa è fatta.

Ora tocca agli albumi che monterai con lo zucchero a velo fino ad ottenere la classica pseudo-meringa: gonfia e dura come la panza de Giuliano (un amico mio, non Ferrara…sennò me querela!).

Aggiungi questo composto all’altro. Aggiungine prima una metà senza curarti troppo di rispettare il classico movimento tecnico di commistione di due sostanze di densità differenti: lo smesticamento dal sotto a sopre. Poi aggiungi l’altra metà di “meringa” con un movimento leggero e tenue (basso-alto) che non sbrechi (rovini) tutte le bollicine della meringa che tanto premurosamente ci siamo preoccupati di ottenere (diringuente (irrispettoso dei dettami legislativi e sociali)! Se non te dicevo gnende (niente) facevi un macello!!!).

E pure questa è fatta.

Oh, brao (bravo)! Ce siamo quasi!!!

Butta tutta la pappocchia drento lo stampo che avrai precedentemente e diligentemente imburrato e infarinato…ce credo poco…sempre all’ultimo minuto fai le cose!

In forno a 180° per 25 minuti.

Metti la molletta al naso in modo da non rimanere inebriato dal profumo del cioccolato criollo di ottimissima qualità che di certo avrai utilizzato per la realizzazione della tua torta…

Una volta cotto il composto il maestro (ma io debbo in parte dissentire) dice di far raffreddare la torta e surgelarla. Dopodichè va tirata fuori dal freezer, va “segata” nel mezzo (è meglio se attendete che il calore l’ammorbidisca) e va applicata la marmellata. Io metto anche la bagna fatta con 75 gr di acqua e 75 di zucchero. C’è chi metta nella bagna la vaniglia. Chi il miele. Fate vobis.

Poi la marmellata, con apposito spatolatore, va applicata anche sulla capoccia e sul bordo esterno della torta. Mettetela in frigo per far addensare la marmellata.

Intanto scaldate su un padellino latte e miele. Portateli a bollore. Appena accenna a bollire levate dal fuoco. Versate sul cioccolato metà del latte….non sul cioccolato direttamente ma sul bordo del contenitore. Mescolate. Ora aggiungete il resto del latte. Guardatelà: che glassa favolosa.

Ora, tirate fuori dal freezer la torta. Mettetela sullo sgocciolatoio: io me scordo sempre! Versate la glassa sopra la capoccia della torta: che bello, che delizia, che orgogliosìa! Spatolate per appianare i montirozzi eventuali del vostro dolce. Una volta che la vostra sacher sarà bella mettetela indo’ vi pare e magnatela. Meglio un’oretta di frigo prima, così “s’incorpora” (che significa di preciso non lo so, ma si incorpora). Il mozzo da cucina dice che è meglio se la lasci a temperatura ambiente.

Ed ora…. LA DISSACHER! ………

;

Marco

P.S. La seconda foto sembra made in mucca…a buon intenditor…

Annunci

4 Risposte to “Torta Sacher di Montersino”

  1. silvia 29 dicembre 2014 a 12:17 am #

    Sei un grande!
    Mi fai sganasciar dalle risate
    Ti seguiro’
    ( voglio conoscerti pure*.*)

    • marcoinpadella 2 gennaio 2015 a 1:39 pm #

      Ciao Silvia! Chiedo scusa anche a te per il ritardo con cui ti rispondo ma non ebbi tempo! Pare stia nascendo una liason tra me e te. Guarda per me si può fare ma debbo tenerla segretissima!!!!
      Buon anno Silvia
      Marco

  2. silvia 29 dicembre 2014 a 12:19 am #

    Aggiungo che mi fidero’ della tua versione della sacher per una cenona super importante
    🙂

    • marcoinpadella 2 gennaio 2015 a 1:46 pm #

      Spetta oh! Tu hai scritto il 29 dicembre e io ho risposto il 2 gennaio. Ho risposto l’anno dopo, ma con soli tre/quattro giorni di ritardo! Ritiro le mie scuse!!!
      Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: